SIGIT, il nuovo aspetto della piattaforma dedicata al PPT

Dal 1 luglio 2019 il Processo Tributario Telematico diventa obbligatorio in tutta Italia e così il SIGIT assume un nuovo aspetto grafico.

Il SIGIT è infatti il Sistema Informativo della Giustizia Tributaria, ossia la piattaforma sulla transiteranno le notifiche e gli atti del Processo Tributario Telematico (PPT). Vediamo quindi come cambiano le modalità di accesso e di utilizzo della piattaforma, in modo da arrivare preparati al 1 luglio, data di entrata in vigore dell’obbligo introdotto dall’articolo 16 del Decreto legge n.119 del 23/10/2018.

Specifichiamo immediatamente che, dal punto di vista puramente giuridico, il PPT non apporta alcune novità: il cambiamento interessa esclusivamente le modalità in cui si svolge il processo tributario, che da cartacee diventano digitali. Il risparmio stimato, dovuto all’eliminazione degli archivi e delle trasferte dei funzionari obbligati a presiedere alle udienze presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali, ammonta quasi a 5 milioni di euro.

Entriamo quindi nei dettagli della piattaforma dedicata al Processo Tributario Telematico.

Prova gratis iContenzioso

Registrazione e accesso al SIGIT

Possono accedere alle funzionalità che ruotano intorno al deposito del processo telematico i cittadini, i professionisti e i soggetti privati iscritti all’albo di cui all’art.53 del D.Lgs. 446/97, previa registrazione al Sistema Informativo della Giustizia Tributaria.

Per iscriversi al SIGIT è sufficiente seguire le istruzioni riportate sul portale della Giustizia Tributaria, utilizzando uno dei tre strumenti previsti per l’accesso:

  • PEC, ossia un indirizzo di posta elettronica certificata, e firma digitale
  • SPID, ossia l’identità digitale unica per accedere a tutti i servizi delle Pubbliche Amministrazioni
  • Carta nazionale dei servizi, inserendo la smart card nell’apposito lettore di schede.

Conclusa la procedura di iscrizione, gli utenti riceveranno le credenziali necessarie ad accedere alle funzionalità del PPT:

  • uno UserID, che corrisponde al codice fiscale del soggetto abilitato per gli enti impositori, oppure al nickname per cittadini e professionisti
  • una password rilasciata automatica dal sistema e che l’utente può modificare con un codice alfanumerico a sua scelta.

Come utilizzare il SIGIT

Una volta entrati nella piattaforma con UserID e password, gli utenti hanno a disposizione tre macroaree, accessibili direttamente dall’homepage del SIGIT:

  • deposito telematico
  • interrogazione atti depositati
  • servizi e utilità

La nuova grafica della piattaforma consente un accesso più rapido a tutte le sezioni dell’area riservata del SIGIT, che può essere navigata in modo semplice ed intuitivo. Vediamo nel dettaglio cosa è possibile fare in ogni area.

Area Deposito Telematico

In questa sezione sono disponibili tre servizi:

  • inviare la propria Nota di Iscrizione a Ruolo, depositano ricorsi e atti successivi
  • completare le NIR salvate in bozza
  • richiedere un accesso temporaneo al fascicolo per la parte non ancora costituita in giudizio
Prova gratis iContenzioso

Area Interrogazioni Atti Depositati

In questa sezione è possibile cercare una Nota di Iscrizione a Ruolo già depositata. È inoltre possibile accedere a Telecontenzioso, il servizio del SIGIT che:

  • fornisce informazioni sui ricorsi presentati e sullo stato del processo
  • permette di accedere al fascicolo processuale informatico,
  • permette di consultare tutti gli atti depositati dalle parti come ricorsi e memoria
  • consente di consultare i provvedimenti emanati dal giudice, come sentenze, ordinanze e decreti.

Area Servizi e Utilità

Questa sezione è riservata alle questioni più pratiche e permette di:

  • accedere ai servizi di conversione e verifica dei file da depositare
  • utilizzare il servizio di compilazione della NIR per deposito cartaceo (solo per le controversie con valore della lite entro i 3.000 euro e per le quali il contribuente non si avvale di un difensore)
  • prenotare un appuntamento presso la Commissione Tributaria
  • calcolare il CUT dovuto e pagarlo tramite i servizi PagoPA.

PPT e iContenzioso: semplificati la vita!

Con l’introduzione del Processo Tributario Telematico obbligatorio, anche la Giustizia Tributaria compie un passo in avanti verso la digitalizzazione. Per i professionisti che operano nel Contenzioso Tributario si tratta sicuramente di una notevole semplificazione, ma bisogna alcune fasi del procedimento sono ancora piuttosto lunghe e complesse.

Con iContenzioso, però, puoi rendere tutto ancora più semplice, perché hai già tutti i documenti che ti servono in formato digitale, a tua disposizione nel cloud in qualsiasi momento e ovunque ti trovi. iContenzioso è infatti la piattaforma gestionale cloud dedicata al Contenzioso Tributario: ad esempio, crea automaticamente la Nota di Iscrizione a Ruolo e tu non devi far altro che caricarla su SIGIT.

In più, con iContenzioso non perdi mai di vista i tuoi progressi o quelli dei tuo collaboratori, grazie alla smart dashboard interattiva.

Prova subito iContenzioso e semplificati la vita: per  te una DEMO gratuita di 30 giorni!

By | 2019-06-07T17:08:55+02:00 Giugno 10th, 2019|Guide, Vita da studio|0 Commenti