Delega fattura elettronica commercialista: tutto quello che devi sapere

  • Delega fattura elettronica

Nell’ambito dell’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica tra privati, l’Agenzia delle Entrate ha implementato, due importanti servizi; da una parte la delega fattura elettronica commercialista e dall’altra la consultazione del cassetto fiscale.

Si tratta di due funzionalità molto importanti per i titolari di Partita Iva, che possono disporre di un apposito modulo per il conferimento o la revoca della delega per l’utilizzo della fattura elettronica. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Delega fattura elettronica, cos’è?

Il servizio di delega fattura elettronica è una funzionalità online, fruibile dal sito dell’Agenzia delle Entrate. In questo modo i contribuenti tenuti all’obbligo di fatturazione elettronica non dovranno recarsi negli uffici dell’ente per il conferimento delle deleghe.

Nello specifico, il modulo  di delega fattura elettronica permette di conferire agli intermediari come commercialisti e avvocati, le deleghe per utilizzare a nome dei propri assistiti i servizi di fatturazione elettronica messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate e di consultare il cassetto fiscale dei clienti.

Prova gratis iContenzioso

Come funziona la delega fattura elettronica

Con il provvedimento del 5 novembre 2018, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito le modalità di conferimento delle deleghe fattura elettronica.

Nel dettaglio, gli intermediari delegati (commercialisti, associazioni di categoria, Caf e così via), dovranno inviare all’amministrazione finanziaria una comunicazione telematica contenente i dati principali delle deleghe ricevute, in modo da attivarle automaticamente.

I professionisti hanno a disposizione due modalità di trasmissione:

  • Massiva, contenente i dati di più deleghe;
  • Puntuale, per attivare una singola delega.

Per attivare la delega, gli intermediari dovranno indicare alcuni dei dati presenti nella dichiarazione Iva presentata dal contribuente l’anno precedente. In caso non disponga di tali dati, l’intermediario dovrà utilizzare un’altra procedura, inviando tramite posta elettronica certificata un file contenente gli elementi essenziali delle deleghe e una copia della delega cartacea. Gli originali dovranno essere conservati dall’intermediario per permettere all’Agenzia di effettuare i controlli opportuni.

Per agevolare intermediari e contribuenti, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione due moduli, uno per il conferimento o la revoca della delega all’utilizzo della fattura elettronica e uno per il cassetto fiscale delegato.

Il modulo delega fattura elettronica intermediario

Il modulo approvato dall’Agenzia delle entrate per il conferimento o la revoca della delega per l’utilizzo della e-fattura è composto da due sezioni.

Prova gratis iContenzioso

Nella prima sezione è possibile indicare i dati del soggetto delegante, mentre la seconda serve per l’inserimento dell’atto notorio per gli intermediari, che in questo modo possono autenticare la firma del contribuente che conferisce la delega.

Il vecchio modello per il conferimento delle deleghe agli intermediari potrà essere utilizzato ancora per 60 giorni a partire dal 5 novembre, trascorsi i quali sarà obbligatorio avvalersi del nuovo.

Scarica qui il nuovo modulo per la delega fattura elettronica.

Di seguito ricordiamo quali sono i servizi dell’Agenzia delle Entrate che possono essere delegati all’intermediario:

  • Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche
  • Duplicati informatici delle fatture elettroniche
  • Consultazioni dati rilevanti ai fini IVA
  • Registrazione dell’indirizzo telematico e generazione dei QR Code
  • Accreditamento e censimento dispositivi
  • Fatturazione elettronica e conservazione delle fatture elettroniche.

La stessa delega può essere conferita ad un massimo di quattro soggetti e ha validità di due anni, salvo revoca.

Modulo delega cassetto fiscale

Il cassetto fiscale delegato è un servizio con il quale il commercialista, o un altro intermediario, può consultare online le informazioni contenute nel cassetto fiscale dell’assistito, ovviamente con il conferimento di una delega specifica.

Il modulo delega cassetto fiscale dal 5 novembre è il medesimo di quello per le fatture elettronica. La delega può essere conferita ad un massimo di due intermediari e ha validità di quattro anno, salvo revoca.

Prova gratis iContenzioso

By | 2018-12-16T16:30:43+02:00 Dicembre 17th, 2018|Guide, Vita da studio|0 Commenti