Smartphone a lavoro: il bon ton per i professionisti

  • Smartphone a lavoro e in riunione

Lo smartphone è ormai un compagno indispensabile nelle nostre giornate lavorative e non solo. Ma è proprio necessario utilizzare lo smartphone a lavoro o ci sono delle situazioni in cui potremmo farne a meno?

La risposta è assolutamente sì: lo smartphone a lavoro spesso può metterci in situazioni in cui rischiamo di risultare maleducati e incivili. Un esempio eclatante è la riunione: sappiamo tutti che consultare il cellulare mentre altri parlano è maleducazione, ma spesso la tentazione di leggere l’ultimo messaggio o l’ultima mail arrivata è troppo forte.

Questa tendenza è talmente diffusa da aver meritato un nome: si chiama mobile incivility e colpisce la maggior parte di noi. Insomma, sappiamo di essere maleducati mentre utilizziamo lo smartphone in riunione, ma non riusciamo proprio a farne a meno. La mobile incivilty “colpisce” principalmente gli adulti tra i 35 e i 50, seguita dalle persone di età compresa tra i 55 e 65 anni.

Prova gratis iContenzioso

Ovviamente questo fenomeno non riguarda solo il luogo di lavoro (pensiamo ad esempio a quanto può risultare fastidioso parlare al cellulare in treno); tuttavia l’ufficio è tra i posti dove l’inciviltà nella gestione del cellulare si manifesta maggiormente, ma anche dove il nostro comportamento rischia di fare i danni maggiori, incrinando i rapporti con i colleghi.

Vediamo allora come utilizzare lo smartphone sul luogo di lavoro, attraverso alcuni semplici consigli di bon ton.

Smarphone a lavoro: 8 consigli salva riunione

Quante volte ci è capitato di rispondere ad un sms personale o di dare una sbirciatina a Facebook durante una riunione? Oppure quante volte siete stati interrotti dalla suoneria di un collega?

Sono tutte situazioni piuttosto comuni, ma con un po’ di organizzazione si possono adottare delle strategie che ci aiutino ad evitare situazione spiacevoli durante le riunioni e, più in generale, in ufficio.

Ecco quindi 8 stratagemmi da utilizzare per utilizzare lo smartphone a lavoro senza fare brutte figure:

  1. Privilegiare la brevità: non sprechiamo troppo tempo in convenevoli e diamo a tutti lo stesso tempo per parlare; cerchiamo di fare discorsi chiari e concisi: le riunioni costano tempo e l’attenzione delle persone spesso ha una durata relativamente breve!
  2. Comunicare per tempo ai partecipanti dove si terrà e la riunione e soprattutto quanto durerà, in modo che tutti possano organizzarsi al meglio.
  3. Nel caso si tratti di una riunione piuttosto lunga, è buona abitudine prevedere delle pause in modo che tutti possano rispondere ad sms, mail e chiamate perse.
  4. Predisporre sul proprio smartphone un messaggio automatico che avvisi chi ci sta cercando che non possiamo rispondere al telefono; in alternativa, si possono deviare le telefonate ad un collega disponibile a rispondere al nostro posto.
  5. In caso si aspetti una telefonata importante, è bene avvisare i partecipanti alla riunione e scusarsi in anticipo per la possibile interruzione. Se la telefonata arriva, cerchiamo di essere brevi!
  6. Ricordiamo di mettere in modalità silenziosa la suoneria del cellulare o almeno di inserire la vibrazione (che può comunque rivelarsi fastidiosa quanto una suoneria).
  7. Arrivare preparati alla riunione: è meglio avere sotto mano i documenti che si dovranno consultare, senza doverli cercare sullo smartphone o peggio su internet. Sarebbe una tentazione non da poco!
  8. Cercare di mantenere alta l’attenzione su chi sta parlando e di dimostrare le vostra comprensione: la riunione finirà molto prima!

Prova gratis iContenzioso

By | 2018-03-25T12:42:45+00:00 marzo 26th, 2018|Guide, Vita da studio|0 Commenti