L’Agenzia delle Entrate ha accolto una delle richieste dei commercialisti sul tema e-fatture, predisponendo la proroga di un anno della validità delle deleghe conferite agli intermediari per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica. La proroga è stata commentata con soddisfazione dal Presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani, che ha evidenziato come l’estensione delle deleghe agli intermediari per l’utilizzo delle e-fatture è senza dubbio positiva, e dimostra come l’Agenzia abbia fatto seguito alla lettera inviata al direttore Ernesto Maria Ruffini dai commercialisti.

Infatti, dal momento che le deleghe hanno una durata di due anni dal conferimento al professionista, sarebbero decine di migliaia quelle scadute tra la metà di dicembre e fine gennaio. La proroga invece consente di continuare ad evitare, in questa fase di emergenza sanitaria, incontri tra clienti e professionisti volti al rinnovo delle deleghe.

Miani inoltre ricorda come nella lettera al direttore Ruffini i commercialisti chiedevano anche un chiarimento in merito alle polizze assicurative per visti di conformità per il superbonus del 110%. In merito a questo punto i commercialisti chiedono al più presto la pubblicazione di istruzioni di prassi amministrativa, in modo da prevenire le possibili incertezze interpretative da parte delle Direzioni territorialmente competenti ed evitare adempimenti inutili e non richiesti dalla normativa vigente a carico dei professionisti.

Deleghe agli intermediari: chi può beneficiare della proroga

Il provvedimento firmato dal direttore Ruffini dispone, come anticipato, la  proroga di un anno del periodo di validità delle deleghe in scadenza, conferite dagli operatori economici agli intermediari per l’utilizzo dei servizi online dedicati alla gestione della fatturazione elettronica e dei corrispettivi telematici all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”.

L’intervento interessa un ampia platea di soggetti e risolve la difficoltà creata dalla necessità di acquisire i modulo di delega con firma originale del cliente, a causa delle limitazioni degli spostamenti disposte dai decreti emergenziali. La proroga riguarda in particolare le deleghe che sono in scadenza nel periodo 15 dicembre 2020-31 gennaio 2021.

L’Agenzia delle Entrate infine ricorda che, a prescindere dalla proroga, è sempre possibile revocare la delega in qualsiasi momento.

Photo credits: eDotto – www.edotto.com