Come gestire il personale dello studio professionale?

  • gestire il personale dello studio professionale

La forza di ogni studio professionale? Senza dubbio il personale che lavora e che mette le proprie competenze al servizio della clientela dello studio.

In particolare, in uno studio di commercialisti sono davvero le persone a fare a differenza, vista la complessità dei servizi offerti. Ma come si può reclutare, motivare e gestire il personale dello studio professionale? Come garantire lo sviluppo dello staff?

Si tratta di un compito senza dubbio arduo e che richiede specifiche competenze: noi di iContenzioso ti diamo qualche consiglio per dedicarti al meglio alle persone che lavorano per te.

 

Trovare e selezionare il personale per lo studio professionale

La fase del reclutamento, della selezione e dell’inserimento di nuove figure professionali nella realtà dello studio è una delle più delicate da affrontare.

La prima cosa da fare è capire esattamente di chi si ha bisogno, per evitare ricerche inutili e delusioni. È fondamentale quindi definire un profilo professionale, che tenga conto sia dei requisiti che il nuovo collaboratore dovrebbe possedere, sia delle risorse già presenti e del loro ruolo.

Quando parliamo di requisiti, non ci riferiamo esclusivamente alle capacità tecniche: quando si cercano nuovi elementi da inserire nel personale dello studio è importante considerare anche aspetti come la determinazione, la motivazione e l’empatia nei confronti del cliente, fondamentali per contribuire al successo dello studio.

Una volta selezionato il professionista che corrisponde alle caratteristiche desiderate, è necessario curare il suo inserimento nello studio professionale. In generale, bisognerà presentare al neo assunto gli aspetti fondamentali della vita dello studio (vision e mission, dello studio, clienti, ambienti di lavoro, norme di sicurezza ecc..) e gli aspetti relativi al lavoro (mansioni richieste, possibilità di avanzamento di carriera, i colleghi con i quali interfacciarsi e così via).

Prova gratis iContenzioso

Trasformare il personale dello studio in un team efficace

Una volta costituito il personale dello studio professionale è fondamentale essere in grado di motivarlo, in modo da unire i diversi collaboratori in un team che lavori in modo efficiente ed efficace.

Come costruire un gruppo che lavori bene insieme? Ecco alcuni consigli:

  • Definire obiettivi chiari e realizzabili, inserendoli in un piano che chiarisca i compiti, le scadenze e le risorsi di ognuno;
  • Definire chiaramente i ruoli di ognuno: ogni collaboratore deve sapere con esattezza qual è il contributo che gli viene richiesto e come saranno valutate le sue prestazioni lavorative;
  • Insistere sull’importanza di una comunicazione chiara e costante: ascoltare con attenzione, fare domande e condividere le informazioni è fondamentale per raggiungere gli obiettivi comuni;
  • Incentivare il lavoro di squadra: creare un clima di sostegno e collaborazione reciproca è un compito fondamentale di ogni leader;
  • Stabilire dei processi decisionali chiari ed efficaci: le decisioni devono essere prese in modo chiaro e trasparente, possibilmente coinvolgendo tutti i collaboratori quando ci sono cambiamenti che li riguardano direttamente;
  • Rendere tutti i collaboratori consapevoli delle dinamiche di gruppo, ad esempio della necessità di effettuare autovalutazioni periodiche, necessarie per mettere in luce le aree di miglioramento.

Prova gratis iContenzioso

Motivare e fidelizzare il personale dello studio professionale

Molto spesso i titolari di uno studio professionale sottovalutano i costi relativi alla rotazione del personale. Se da una parte un certo ricambio del personale è inevitabile, è necessario ridurlo al minimo indispensabile valorizzando e fidelizzando i collaboratori più capaci.

Il primo elemento che incide sul tasso di rotazione del personale dello studio professionale è la motivazione, ossia quella spinta che influenza il comportamento dell’individuo. Indici di scarsa motivazione del personale sono:

  • Tassi elevati di assenteismo e rotazione del personale;
  • Conflitti e scarse relazione interpersonali;
  • Basso livello di soddisfazione, produttività e risultati.

Riconoscere questi segnali e intervenire tempestivamente è fondamentale. Ad esempio, è bene ricordare che una mole di eccessiva di lavoro, ma anche un livello di coinvolgimento troppo basso nelle attività dello studio, possono essere causa di stress e insoddisfazione. Come intervenire, quindi?

Sicuramente è fondamentale creare la giusta proporzione tra persone e incarichi assegnati, in modo da avere un team ben assortito ed equilibrato; altrettanto importante è prevedere ricompense e remunerazioni adeguate, ma anche sistemi di formazione e sviluppo del personale.

Distribuire i carichi di lavoro: i software gestionali

Uno dei compiti fondamentali del team leader è l’equa distribuzione dei carichi di lavoro tra il personale dello studio professionale. Si tratta di un compito solo apparentemente semplice, ma che può essere svolto più agevolmente con l’aiuto di software gestionali dedicati.

Un esempio? Con iContenzioso puoi assegnare le diverse pratiche ai tuoi collaboratori e tenere tutto sotto controllo grazie alla smart dashboard. In caso di difficoltà o criticità potrai immediatamente intervenire e non correrai mai il rischio di perdere una scadenza grazie agli alert automatici via mail.

Prova iContenzioso e scopri tutte le sue funzionalità con una DEMO gratuita di 30 giorni: richiedila subito qui!

By | 2017-12-30T16:08:11+00:00 gennaio 3rd, 2018|Guide, Vita da studio|0 Commenti