Fidelizzare i clienti: la guida per gli studi professionali

  • Fidelizzare i clienti dello studio professionale

I clienti sono la linfa vitale di ogni studio professionale, su questo non ci sono dubbi. Spesso, però, si concentrano tutte le proprie energie sull’acquisizione di nuovi clienti, dimenticandosi di quelli già acquisiti e fidelizzati nel tempo.

Se si acquisiscono nuovi clienti, ma successivamente nessuno di loro si avvale di altri servizi dello studio professionale, lo sforzo di ricerca e conquista di nuova clientela sarà vano. Molto spesso, infatti, i nuovi clienti vengono abbandonati e magari ricontattati solo quando ormai non sono più interessati ai nostri servizi e si avvalgono di altri professionisti.

Si tratta di uno sbaglio tanto frequente quanto grave. Il cliente acquisito ci ha concesso la propria fiducia e proprio per questo merita di essere seguito, ascoltato e fidelizzato.

Ma come si fidelizzano i clienti dello studio professionale? Si tratta di un tema davvero delicato, perché sarebbe davvero un peccato fare tanti sforzi per conquistare la fiducia di un nuovo cliente per poi abbandonarlo e “cederlo” alla concorrenza, semplicemente perché siamo stati indifferenti nei suoi confronti.

Quindi, se la tattiche di acquisizione sono fondamentali, imparare a fidelizzare i clienti e a gestirli al meglio costituisce una risorsa indispensabile per il business dello studio professionale. Un cliente che decide di avvalersi dei servizi di uno studio professionale decide anche di instaurare una relazione di fiducia con lo studio stesso: sarà quindi molto più semplice proporre un nuovo servizio ad un cliente che già conosce lo studio, piuttosto che conquistare la fiducia di uno nuovo.

Vediamo quindi insieme alcune tattiche per fidelizzare i clienti dello studio professionale.

Prova gratis iContenzioso

Conoscere i cliente: l’ascolto è fondamentale

Come in tutte le relazioni, le primi fasi dopo l’acquisizione di un cliente sono le più delicate. È fondamentale conoscerlo, capirne i bisogni e le sue particolari esigenze. Il modo migliore per farlo è ascoltare il cliente sia durate il processo di acquisto, che dopo e durante il servizio di assistenza.

Attraverso i social, e più in generale il web, si possono fare delle ricerche di mercato per capire in generale le necessità dei clienti attuali e potenziali ed arrivare così più preparati ad un incontro con loro.

Prova gratis iContenzioso

Non abbandonare i tuoi clienti!

Se vogliamo davvero valorizzare i clienti che acquisiamo è necessario evitare di focalizzarsi esclusivamente sul servizio che vogliamo vendere, ma accompagnarli durante tutte le fasi del processo di acquisto. È fondamentale quindi consigliare il cliente, spiegargli con chiarezza tutto ciò che possiamo fare per lui, e solo successivamente vendere il servizio. Ognuno di noi, infatti, ama sentirsi valorizzato e considerato ed essere presenti ed attenti nel momento dell’acquisto è importante per gestire al meglio il cliente.

Il servizio post-vendita

Dopo che il cliente avrà acquistato un nostro servizio e se ne sarà avvalso, sicuramente sarà in grado di dare un giudizio, positivo o negativo. Questa fase è importantissima e molto delicata, perciò richiede grande attenzione da parte del professionista. È fondamentale conoscere il giudizio del cliente, anche quello negativo, e verificare se le sue aspettative siano state o meno soddisfatte. Quindi è buona abitudine contattare il cliente per chiedere la sua opinione sul lavoro svolto, fare dei sondaggi e in generale mantenere una relazione positiva con i clienti anche dopo che si è concluso il rapporto lavorativo.

Fai sentire speciali i tuoi clienti

Infine, uno dei modi migliori per fidelizzare i clienti è offrire loro promozioni e servizi personalizzati. Crea delle offerte riservate solo ai clienti più fedeli e proponi loro servizi esclusivi. Anche dopo la vendita, continua ad essere presente offrendo valore e servizi aggiuntivi. Solo in questo modo potrai avere dei clienti soddisfatti e distinguerti dalla concorrenza!

By | 2018-03-10T18:35:12+00:00 marzo 12th, 2018|Guide, Vita da studio|0 Commenti