Cos’è SPID e come funziona: una breve guida

  • Identità digitale SPID

SPID significa Sistema Pubblico di Identità Digitale: si tratta di un servizio ideato dall’Agenzia per l’Italia Digitale, il cui scopo è semplificare l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Più semplicemente, l’identità digitale è composta da un nome utente e da una password complessa, che identificano singolarmente un cittadino e gli attribuiscono codice unico.

Vediamo quindi come richiedere le credenziali SPID e come utilizzare i servizi offerti.

Come richiedere l’accesso a SPID

L’iscrizione a SPID è molto semplice: l’unico requisito necessario è essere maggiorenni. Al momento della richiesta, bisognerà avere a portata di mano:

  • un indirizzo e-mail
  • un numero di telefono cellulare
  • un documento d’identità valido (patente, passaporto, carta d’identità, permesso di soggiorno)
  • la tessera sanitaria con il codice fiscale.

Il primo passo da fare è connettersi ad uno degli Identity Provider abilitati, ossia i gestori dell’identità digitale che forniscono le credenziali di accesso a SPID e gestiscono i processi di autenticazione degli utenti.

Gli Identity Provider attualmente disponibili sono:

  • Aruba
  • InfoCert
  • Poste Italiane,
  • TIM
  • Namirial
  • Sielte
  • Register

Ogni Identity Provider offre diverse modalità per richiedere l’accesso al servizio: basta collegarsi al sito e seguire le istruzioni. Anche i tempi di rilascio dell’identità digitale cambiano in base all’Identity Provider scelto.

iContenzioso Prova Gratis - banner 3 leaderboard

Identity Provider SPID: quale scegliere?

La scelta dell’Identity Provider può essere influenzata da diversi fattori. Sicuramente i tempi di rilascio e i costi per il rilascio delle credenziali SPID ricoprono un fattore fondamentale: vediamo quindi le principali caratteristiche dei diversi fornitori.

SPID InfoCert

La richiesta può essere effettuata completamente online, senza bisogno di stampare o spedire documenti. Per richiedere SPID online con InfoCert è sufficiente possedere una webcam collegata al PC: l’inserimento dei dati richiede circa 10 minuti e il riconoscimento via webcam è in tempo reale.

Il costo dell’identità digitale richiesta con InfoCert è di 19,90€ (9,90€ per chi ha 18 anni), e il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00.

È possibile anche prendere appuntamento online e completare la richiesta di persona, in uno degli uffici InfoCert.

SPID Sielte

Anche con Sielte è possibile richiedere le credenziali online, utilizzando un device dotato di webcam. Dopo l’inserimento dei dati (10 minuti circa) è possibile prendere un appuntamento per il riconoscimento via webcam o, in alternativa, presso uno degli uffici Sielte per concludere la registrazione di persona.

SPID Aruba

ArubaID permette di richiedere l’accesso a SPID completamente online: basta inserire i propri dati e poi procedere al riconoscimento via webcam. Il costo del servizio è a partire da 14,90€ più IVA.

SPID Tim

Il servizio TIM ID è completamente online: si richiedono  le credenziali per l’identità digitale comodamente da casa e si completa l’identificazione via web. Il costo per la registrazione è di 9,90€ per chi ha 18 anni, mentre per tutti gli altri è di 19,90€.

SPID con Poste Italiane

I clienti BancoPosta possono utilizzare il cellulare certificato o il lettore di carte Postamat per ottenere l’identità digitale online. Il rilascio online richiede solo 5 minuti ed è gratuito.

È possibile richiedere le credenziali per l’identità digitale anche di persona, presso gli uffici postali, registrandosi preventivamente sul sito di Poste: anche in questo caso il servizio è gratuito.

In caso si richieda invece il servizio a domicilio, il costo del servizio è pari a 14,50€ e la richiesta verrà evasa entro 5 giorni lavorativi.

iContenzioso - Prova Gratis banner 2 leaderboard

A cosa serve SPID?

Attualmente sono 3.656 amministrazioni pubbliche che erogano servizi online abilitati per l’identità digitale , per un totale di ben 4.155 attività. È possibile accedere tramite identità digitale  ai servizi dell’INPS, dell’INAIL, dell’Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Entrate – Riscossione, ma anche a servizi erogati dalle università.

Ad esempio, il cittadino può richiedere certificati INPS, pagare la Tasi o il bollo auto, o ancora le tasse universitarie: il tutto online, inserendo semplicemente le proprie credenziali.

Inoltre, studenti e docenti possono utilizzare SPID per ottenere il bonus di 500 euro previsto, rispettivamente, come bonus cultura e per la formazione professionale.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale non permette di accedere solo a servizi pubblici italiani, ma anche internazionali, nell’ambito dell’Unione europea. Basta avere un dispositivo in grado di connettersi ad internet e le proprie credenziali a portata di mano.

Quanto costa SPID?

Come abbiamo visto, il costo per la richiesta può variare in base all’Identity Provider scelto. Il servizio vero e proprio, invece, è attualmente gratuito per i primi due anni, mentre successivamente sarà a pagamento. Su questo punto, tuttavia, non ci sono ancora certezze: i costi di SPID sono ancora tutti da valutare.

 

By | 2017-08-17T11:29:55+00:00 agosto 21st, 2017|Guide, How to|0 Commenti