Agenzia delle Entrate – Riscossione chiusa per il Coronavirus: fermi tutti i pagamenti

  • Agenzia delle Entrate - Riscossione chiusa Coronavirus

A seguito dell’approvazione del decreto Cura Italia, che sospende cartelle esattoriali e scadenze fiscali, gli uffici di Agenzia delle Entrate – Riscossione chiudono al pubblico a causa dell’emergenza Coronavirus. Con il decreto del Governo sono infatti sospesi tutti i pagamenti, da quelli per la rottamazione a quelli per le nuove cartelle.

La chiusura degli sportelli è comunicata in un nota, in cui Agenzia delle Entrate – Riscossione informa che il decreto approvato in data 16 marzo 2020 ha previsto la sospensione dei termini di versamento di tutte le entrate tributarie e e non tributarie che derivano dalle cartelle di pagamento, da avvisi di accertamento e di addebito, e in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020. Tali pagamenti dovranno quindi essere effettuati entro il mese successivo al periodo di sospensione, ossia entro il 30 giugno 2020. Inoltre, fino al 31 maggio 2020, sono sospese anche le attività di notifica di nuove cartelle e di tutti gli atti di riscossione, sospensione che già era stata attuata da alcuni giorni in seguito alle disposizioni del presidente Ernesto Maria Ruffini.

Nel decreto Cura Italia si dispone anche lo slittamento al 31 maggio della rata per la cosiddetta rottamazione ter, originariamente fissata al 28 febbraio, e  di quella per il saldo e stralcio, fissata inizialmente al 31 marzo. Per questi motivi, e per tutelare sia la salute dei cittadini che quella del personale addetto, il Presidente ha disposto la chiusura degli sportelli di Agenzia delle Entrate – Riscossione che erogano servizi al pubblico, su tutto il territorio nazionale e dal 18 al 25 marzo.

Sarà comunque garantita l’operatività e la fruibilità dei servizi online, che il personale dell’Ente gestirà attraverso attività di back office. I servizi online sono disponibili tutti i giorni, 24 ore su 24, sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it e sull’App Equiclick. Inoltre sono stati potenziati i canali di ascolto con nuovi indirizzi mail, in modo da poter gestire anche richieste di assistenza urgenti e non differibili, come ad esempio per le procedure attivate prima del periodo sospensivo.

Per qualsiasi informazione è inoltre possibile contattare il call center di Agenzia delle entrate-Riscossione. anch’esso attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, e con operatore dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18. Il numero unico, sia da telefono fisso che da cellulare, è lo 06 01 01 e il costo della chiamata è definito in base al proprio piano tariffario.

Photo credits: Ansa – www. ansa.it

By | 2020-03-18T09:59:25+01:00 18 Marzo, 2020|Guide, Mondo commercialista|0 Commenti